Malcesine

Malcesine testo

Pittoresca località dal fascino antico, tra le più interessanti della riviera gardesana orientale a livello storico, è immersa in una folta vegetazione tipica della macchia mediterranea.

Malcesine fu una delle prime tappe del famoso Viaggio in Italia di Goethe, il quale scelse di soggiornare nella locanda comunale a ridosso del Municipio, poiché da quel punto poteva godere della bellezza del Castello Scaligero, da cui rimase profondamente affascinato.

Un piccolo borgo caratterizzato da pittoresche viuzze e scorci di ineguagliabile fascino che sorge alle pendici del Monte Baldo, considerato il 'giardino botanico d'Italia' per l'innumerevole varietà di specie di cui la flora è costituita.

Malcesine
lo shopping
shopping testo

Passeggiando per le caratteristiche vie di Malcesine perché non cogliere l'occasione per rilassarsi facendo acquisti?

Dalle grandi firme alle piccole botteghe artigiane, le decine di negozi esaudiranno ogni tipo di desiderio.

Il mercato che si tiene ogni sabato rappresenta un'ottima occasione per fare acquisti assaporando l'atmosfera allegra della 'piazza'.

In questo contesto sarà possibile acquistare prodotti tipici quali olio e formaggio e salumi.

Il castello testo

Il poeta Goethe rimase particolarmente affascinato dalla bellezza del Castello Scaligero, antica struttura che si erge su di uno sperone roccioso a picco sull’acqua.

Dalle torri e dalle terrazze del castello, che dominano sull'intero promontorio, si può  godere un panorama senza eguali.

Ai piedi del castello e a pochi passi dal caratteristico centro storico si trova il nostro Ambienthotel Luna Rossa che con il suo rigoglioso e protetto giardino con piscina, la premurosa ospitalità, l’accurato servizio e l’accoglienza familiare offre ai suoi ospiti il meritato relax.

 

Il castello
Dettagli
Testo castello

La struttura del castello risale al XIII secolo, molte casate nobili si susseguirono nella dominazione di questa zona: dapprima Malcesine vide l'egemonia Scaligera, alla quale successe l'Austria. Fu poi la volta della dominazione dei Visconti, quindi dei Carrara.

Infine la Repubblica di Venezia dominò la zona per un ampio arco di tempo, 450 anni durante i quali la popolazione godette di un notevole benessere economico, per lasciare poi il dominio nelle mani degli Austriaci sino alla metà dell'800.

Il castello è suddiviso in palazzetto inferiore e palazzetto superiore, e le mura nascondono tre cortiletti interni.
Preziose collezioni naturalistiche e cimeli storici vengono custoditi all'interno del museo allestito all'interno delle sale del castello.